ANCONA – Alba di paura all’ospedale di Torrette dove un uomo, d’origine sudamericana, ha dato fuoco ad una barella e poi si è dato alla fuga. Le ricerche sono in corso da parte della polizia. È accaduto attorno alle 6 di questa mattina. L’uomo, ieri sera, era stato soccorso in piazza Pertini dalla Croce Rossa perché, ubriaco e forse sotto l’effetto di altre sostanze, era in forte stato d’agitazione.

Portato a Torrette, ha trascorso la notte in una stanza del pronto soccorso, dove ha continuato a dare in escandescenze. All’improvviso, all’alba, ha appiccato le fiamme, probabilmente con un accendino, dando fuoco al materasso del lettino su cui si trovava. Poi è scappato. L’allarme antincendio dell’ospedale ha fatto scattare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, insieme alle Volanti della questura, per spegnere il rogo che fortunatamente è rimasto circoscritto alla stanza in cui l’uomo era stato ricoverato. I locali sono stati ripristinati, ma i danni rimangono ancora da quantificare.

Il commento dell’azienda ospedaliera Ospedali Riuniti

“E’ davvero inquietante constatare come in un periodo in cui i Dipartimenti di Emergenza ed il personale
dedicato alle urgenze, impegnati allo stremo per contrastare la ben nota pandemia, debbano preoccuparsi di
contrastare fenomeni che nulla hanno a che fare con il senso civico che tutti dovrebbero possedere”.