ANCONA – Fino al 5 aprile tutta Italia in zona rossa affinché siano limitati spostamenti e assembramenti durante le festività. Da martedì 6 invece le Marche torneranno ufficialmente in fascia arancione.

La ‘stretta di Pasqua’ è una sorta di lockdown più morbido: in questi tre giorni è vietata la mobilità anche nel proprio Comune, se non per attività motoria vicino a casa o per andare a trovare parenti o amici in massimo di due persone (i minori di 14 anni conviventi non si considerano nel conteggio)

Weekend di controlli anti gite fuori porta per le forze dell’ordine: viabilità, città e costa gli osservati speciali

Da martedì 6 aprile le Marche, dopo un mese, torneranno in fascia arancione come da ordinanza del Ministro Speranza. Le regole: