#stranomavero: un Capriolo “si tuffa” dal porto di Senigallia

Mattinata movimentata al porto Della Rovere di Senigallia, dove un capriolo ha ripercorso il fiume Misa fino ad arrivare alla foce prima di essere recuperato. La segnalazione è scattata intorno alle 6:30 quando alcuni pescatori hanno visto l’animale aggirarsi tra le sponde del fiume, attualmente in secca.

L’esemplare si è spinto dalle zone periferiche fino alla città e da qui ha proseguito il percorso lungo l’alveo fluviale fino a raggiungere l’area portuale. Una volta arrivato, spaventato dalle onde del mare e impossibilitato a uscire per via degli argini molto alti, ha cercato rifugio negli spazi frangiflutti dei moli. Sul posto, dopo l’allarme, sono intervenuti la Guardia costiera, la Polizia locale, il servizio veterinario dell’Asur e soprattutto i Vigili del fuoco: tramite il nucleo sommozzatori e un gommone hanno risalito il fiume per avvicinarsi all’animale e recuperarlo, nonostante i suoi tentativi di sfuggire alla cattura.

Nonostante le tre ore di disavventura, il capriolo – una femmina adulta sui 30 kg – sta bene e, dopo le prime cure veterinarie, verrà rilasciato in campagna.