Scoperto dai carabinieri mentre tenta la truffa cosiddetta dello ‘specchietto’, scappa in auto, investe un militare, urta l’autopattuglia e poi provoca altri due incidente prima di essere arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto Operativo di Macerata. E’ accaduto a Corridonia (Macerata).

Protagonista della rocambolesca fuga un 30enne di origini calabresi ma residente a Siracusa, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato sorpreso, in via Zegalara, dai militari a tentare la truffa dello specchietto che consiste nel far credere a un altro automobilista di aver subito da lui un danneggiamento della vettura in realtà auto-provocato e poi ottenere un risarcimento lampo senza fare alcuna denuncia.

Il 30enne ha tentato la fuga, urtando un carabiniere e l’auto di servizio. Nel successivo inseguimento, ha causato altre due incidenti prima di essere bloccato e arrestato. Lunedì 24 per lui giudizio con rito direttissimo al tribunale di Macerata.