Muore schiacciato dal suo Camion. Luigino, cuore d’oro, aveva aiutato i terremotati di Bolognola.

Un dramma che rimbalza da Bressanone fino nelle Marche, a Montegranaro. Colpisce al cuore la comunità cittadina la morte a seguito di un incidente sul lavoro di Luigino Ferrazzoli, autotrasportatore 52enne, deceduto ieri intorno alle 8. Secondo una prima ricostruzione Ferrazzoli stava consegnando un carico di balle di fieno quando il camion ha iniziato a muoversi. L’uomo è corso verso la cabina del mezzo pesante per cercare di riprenderne il controllo ma, mentre Ferrazzoli era al suo interno, il camion è precipitato in una scarpata sottostante la sede stradale finendo per ribaltarsi. A nulla è valso il disperato tentativo dell’autotrasportatore di saltare fuori dalla cabina. Ferrazzoli è rimasto infatti schiacciato sotto il mezzo in caduta riportando ferite mortali.

Il primo a dare l’allarme è stato il proprietario del maso al quale il 52enne stava consegnando la partita di balle di fieno che ha assistito all’incidente. Sul posto è sopraggiunto l’elisoccorso e i vigili del fuoco di Bressanone che si sono adoperati per individuare e liberare Ferrazzoli. Purtroppo per lui non c’è stato niente da fare.

La notizia ha scosso la comunità di Montegranaro. Ferrazzoli era infatti una persona molto conosciuta e stimata sia per la sua attività lavorativa, la ditta di autotrasporti che aveva ereditato dal padre, che, soprattutto, per la sua grande generosità e disponibilità. Nei pensieri che amici e concittadini hanno voluto fissare su Facebook dopo la tragica notizia in molti hanno ricordato il carico di fieno che aveva inviato agli allevatori di Bolognola nell’inverno dopo il terremoto e la collaborazione con l’Ente Presepe nel fornire grandi quantità di paglia per gli allestimenti.