FANO – “L’ amore resiste in un tenero e protettivo abbraccio di un adulto ed un bambino che la storia non ha potuto cancellare”. Le parole scritte su fb dall’assessore al decoro urbano del comune di Fano Barbara Brunori corredano la foto dei resti venuti alla luce durante i lavori per il nuovo arredo e il rinnovo della pavimentazione in piazza Costa.

Gli studi sono ancora in una fase preliminare, ma si suppone che si tratti di reperti medievali, perchè i romani non erano soliti seppellire i loro morti all’interno delle mura.