ANCONA – Entro il 2026 si potranno risparmiare fino a 49 minuti nel viaggio in treno dalle Marche verso Roma: il potenziamento della Orte-Falconara, sancito da un delibera della Giunta regionale dopo il protocollo d’intesa sottoscritto con Rfi, Mit e Regione Umbria, prevede, tra gli interventi, una nuova linea raddoppiata tra Castelplanio e Fabriano e una velocizzazione complessiva della tratta fino a 200 km orari (in alcuni punti raddoppia rispetto all’attuale), un ‘by pass’ ad Albacina, che consentiranno di abbreviare il tempo per il percorso verso la Capitale di 39 minuti in media e di 49 minuti per i treni che prima si ‘incrociavano’ mentre ora non dovranno più farlo.

In sostanza i tempi per un Freccia Bianca passeranno da 3 ore a 2 ore e 10 minuti; e a 3 ore per gli altri convogli. Previsto per gli interventi, che dovranno concludersi entro il 2026, un investimento di 657 milioni di euro di cui 510 milioni arriveranno dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr)