ANCONA – Rimborso per spese di vitto, alloggio e spostamento fuori dalla propria residenza anche fuori regione (compreso pedaggio autostradale) determinato sulla base di indicatori Isee e fino ad un tetto massimo di mille euro annui per ogni tipologia di spesa. E’ una delle novità previste dalla legge approvata dal Consiglio regionale delle Marche per sostenere le spese dei pazienti oncologici e aiutare anche le loro famiglie.

Il provvedimento ripristina una precedente normativa per il rimborso spese a soggetti in condizione di fragilità, abrogata con la legge regionale 18/2019 che poi era stata allora solo parzialmente recuperata con una delibera di Giunta. Per attuare la legge prevista una copertura finanziaria di 6,7 milioni di euro: 1.885.000 euro per il 2021 e 2.450.000 euro per ciascuna annualità 2022 e 2023