Covid nelle Marche: 215 nuovi positivi. Un terzo da Pesaro, bene Fermo. Boom di prenotazioni per i 50enni: da lunedì via alle vaccinazioni per loro

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3501 tamponi: 1852 nel percorso nuove diagnosi (di cui 338 nello screening con percorso Antigenico) e 1649 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari all’11,6%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 215 (40 in provincia di Macerata, 41 in provincia di Ancona, 76 in provincia di Pesaro-Urbino, 6 in provincia di Fermo, 42 in provincia di Ascoli Piceno e 10 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (39 casi rilevati), contatti in setting domestico (51 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (81 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (12 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato). Per altri 30 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 338 test e sono stati riscontrati 10 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%.

Boom di prenotazioni per i 50enni: da lunedì via alle vaccinazioni per loro. Partita forte nelle Marche la prenotazione vaccinale della fascia d’età 50-59. In poche ore ieri attraverso l’accesso via Poste già trentamila prenotati che da lunedì mattina potranno cominciare a vaccinarsi.

La struttura vaccinale regionale è reduce da una frenata dovuta alla scarsità di dosi. “Noi partiamo dal presupposto – sostengono i vertici regionali – che dobbiamo utilizzare tutte le dosi che ci mandano. Così abbiamo fatto e così faremo”. Arrivati sulla soglia dei 15mila vaccinati al giorno, le Marche hanno dovuto rallentare per ricalibrarsi sui centomila soggetti 50-59 ipotizzati da domani in poi.

Se arriveranno le 400 dosi mila promesse dal generale Figliuolo entro giugno si attiverà anche la vaccinazione  fascia dei quarantenni, come richiesto dal generale, che per ora da mercoledì potranno “solo” prenotare. “Mercoledì attiveremo la prenotazione sul portale delle Poste – conferma l’assessore Filippo Saltamartini – con l’idea di anticipare i tempi di chiamata se avremo entro dieci giorni le dosi annunciate”.

Nel frattempo, altra promessa importante, entro il 25 Maggio il sistema completerà i caregiver e i 50-59 fragili e renderà di nuovo operativi i vaccini per gli insegnanti dopo la sospensione Ministeriale.