Resta alto oltre il limite del 10% di occupazione dei posti letto il numero dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive delle Marche causa Covid. In aumento il numero dei nuovi casi, con un maggiori numero di tamponi, mentre l’incidenza sale. E’ la fotografia scattata dal servizio sanità della regione Marche rispetto alle ultime 24 ore. Tre le vittime rispetto al giorno precedente.

Sale l’incidenza: Macerata e Ancona al vertice dei nuovi casi

Sono 119 i nuovi casi, con un rapporto positivi/testati dell’11,8% per i tamponi molecolari (119 su 1005), e del 2,5% per gli antigenici (12 su 465). Sono il Maceratese e l’Anconetano a trascinare i nuovi casi (25 per ognuno), seguiti da Pesaro-Urbino (21), Ascoli (18), Fermo (17), e 13 da fuori regione. L’incidenza si attesta al 61,20 per 100mila abitanti (era 60,60 ieri).

Terapia intensive oltre la soglia della zona bianca

In leggera diminuzione i ricoveri totali: sono 82 (-2 in 24 ore). In aumento, a quota 27, i degenti in terapia intensiva (+1), mentre calano a 20 (-1 in 24 ore) i ricoveri in semi intensiva, e a 35 (-2) nei reparti non intensivi. In diminuzione gli ospiti nei pronto soccorso della regione: sono 8 (-3 in 24 ore).

Crescono dimessi e guariti: sono 106.309 (+ 217).

Tre vittime in 24 ore: due uomini e una donna

Tre le vittime registrate nell’ultimo giorno: si tratta di un 57enne, un 68enne e una 73 enne, tutti e tre del fermano e con patologie pregresse. Sono 3061 le vittime totali dall’inizio della pandemia.