Trasferiti oltre 2,8 milioni di euro all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Marche per l’avanzamento dell’attuazione dell’Ordinanza speciale 14, dedicata agli interventi di ricostruzione di Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata.

Si tratta in particolare di 1 milione 908 mila euro per l’avanzamento degli 11 interventi sulla viabilità provvisoria, messe in sicurezza e demolizioni del capoluogo e delle frazioni di Macchie, Nocelleto, Nocria, Gualdo, Rapegna, e Vallinfante. E di 902 mila euro per un’ulteriore anticipazione per la messa in sicurezza del dissesto da crollo, sempre in località Vallinfante.

A firmare i due decreti il Commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016 Guido Castelli. “La ricostruzione di Castelsantangelo sul Nera, uno dei luoghi più colpiti dalla sequenza sismica del 2016-2017, è per noi e per il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli un’assoluta priorità – dichiara il Commissario Castelli -. Di questi avanzamenti positivi ho informato il neo-eletto Sindaco, Alfredo Riccioni, con il quale avvieremo una proficua collaborazione. Ringrazio, infine, l’Ufficio speciale ricostruzione che sta procedendo secondo i tempi in questa delicata fase, prodromica alla ricostruzione”.

In particolare, gli interventi sono conclusi nelle frazioni di Nocria, Gualdo e nei due lotti di Rapegna.
Nella frazione di Vallinfante, distinta in tre lotti, sono conclusi i due lotti di Vallinfante Alta 1 e 2, mentre per il lotto di Vallinfante Bassa sono in fase di ultimazione.

In fase di ultimazione sono anche gli interventi previsti nei due lotti del Capoluogo, Macchie e Nocelleto. Infine, per quanto concerne il progetto definitivo degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico è già stata svolta la prima seduta della Conferenza di servizi, a seguito della quale il consorzio di bonifica sta sviluppando e approfondendo gli aspetti ambientali dell’articolato progetto. Nelle prossime settimane verrà fissata la seduta conclusiva della Conferenza.