PESARO – Un arresto e sedici indagati oltre al sequestro di immobili per 700 mila euro. I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro sono al lavoro dalle prime luci dell’alba di giovedì 10 giugno nell’ambito dell’operazione denominata “Cassaforte di Famiglia”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Pesaro.

Sono una ventina le perquisizioni (domiciliari e locali) nei comuni di Vallefoglia (PU), Cantiano (PU), Ancona, Numana (AN), Bologna, Roma e nella provincia di Frosinone nei confronti di 16 indagati, 3 studi professionali e 3 sedi societarie, nonché l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo di beni immobili, per un valore di oltre 700 mila euro – tra cui una villa di lusso – nei comuni di Vallefoglia e Pesaro.

Al centro dell’inchiesta un sessantenne ben conosciuto nel tessuto imprenditoriale pesarese e non solo – destinatario della misura cautelare personale – titolare di fatto, unitamente alla consorte, di ben sei società, operanti nel settore della grande distribuzione e nel settore edile, per le quali erano intervenute le procedure fallimentari.