JESI – Il ministro del lavoro Andrea Orlando venerdì 11 febbraio sarà davanti ai cancelli della Caterpillar di Jesi (Ancona), di cui l’azienda ha annunciato la chiusura con conseguente licenziamento di circa 260 addetti, che da dicembre stanno presidiando l’ingresso della fabbrica.

Ad annunciarlo il segretario provinciale della Fim Cisl Luigi Imperiali.

“Il ministro sarà con noi alle 15:30, davanti ai cancelli – dice Imperiali – ci sarà anche la deputata del Pd Alessia Morani”. I sindacati e i lavoratori sperano che, oltre alla solidarietà, porti anche qualche notizia. “Siamo in attesa di una nuova convocazione al Tavolo del Mise – spiega Imperiali -, ma già sappiamo che non ci sarà nulla fino al 14 febbraio, data di scadenza del termine posto dall’azienda per manifestazioni di interesse da parte di eventuali investitori davvero interessati”. Investitori che al momento, secondo i sindacati, sarebbero tre: la lombarda Duplomatic e altri due “che hanno chiesto riservatezza”, ma che sempre secondo i sindacati potrebbero essere un’azienda emiliana e una marchigiana che hanno visitato l’impianto nei giorni scorsi. Le visite di potenziali acquirenti, per altro continuano, e domani ce ne è un’altra in programma. Sempre domani i lavoratori, che stanno scioperando a singhiozzo, e i sindacati si riuniranno in assemblea per fare il punto della situazione.