ANCONA – Quattordici vittime in due giorni e un corposo balzo in avanti dei ricoverati: il Covid torna a spaventare le Marche. Per la verità il numero dei positivi giornalieri, in calo dopo il picco di ieri, e la discesa costante dell’incidenza restano nel segno di una curva che piega verso il basso, ma l’ondata estiva targata Omicron si sta facendo sentire sul numero dei decessi e sulla pressione sulle strutture ospedaliere.

Oggi, mercoledì 27 luglio, segnalati 2335 nuovi positivi (ieri erano stati 3104), il 39% (dal 35,8%) dei 5982 (ieri 8660) tamponi diagnostici analizzati. Continua a scendere l’incidenza, che torna ad avvicinarsi a quota mille: oggi si ferma a 1.037,63 casi settimanali ogni 100 mila abitanti.

Pesante il bilancio giornaliero delle vittime: sono morti 4 uomini e 3 donne. Da inizio pandemia sono stati 4006 i decessi legati al Covid nelle Marche, 2207 uomini e 1799 donne. Brusca accelerata dei ricoveri, che oggi sono 227, 36 più di ieri. Scendono a 4 (-2) quelli in terapia intensiva, salgono a 223 (+38) quelli in area medica.