SANT’ELPIDIO A MARE – L’omicidio di Satwant Singh. Arrivano i primi esiti relativi all’autopsia del 29enne indiano ucciso nella notte tra lunedì e martedì nel suo appartamento di via Turati, a Bivio Cascinare. A uccidere il giovane indiano sarebbe stata una sola profonda coltellata, che gli ha procurato una ferita all’addome rivelatasi fatale.

Intanto sembrano migliorare le condizioni di salute del coinquilino, bracciante 56enne anche lui di origini indiane, ricoverato all’ospedale di Civitanova Marche per una ferita di arma da taglio all’addome. E’ lui l’unico indagato per la morte del giovane, nei suoi confronti è stata formulata l’accusa di omicidio volontario.

Per chiarire la dinamica degli eventi occorrerà attendere il deposito della relazione, i medici hanno chiesto alla procura 90 giorni di tempo.