CHIARAVALLE – “Il patteggiamento del Sindaco per stalking nei confronti di una dipendente comunale rappresenta il punto più basso mai toccato dal Comune di Chiaravalle a livello amministrativo e politico”. E’ quanto scrivono, in un documento, i gruppi consiliari di opposizione Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle, che annunciano la preparazione di una mozione di sfiducia nei suoi confronti.

“Il sindaco di Chiaravalle Costantini deve dimettersi immediatamente: non c’è posto per uno stalker istituzionale a Chiaravalle, città di Maria Montessori, che per tutta la vita ha lottato per i diritti delle donne e dei bambini”. Questo invece quanto riporta la Lega in un comunicato nel quale invita il primo cittadino a dimettersi.

Il sindaco Damiano Costantini ha ribadito di non aver commesso gli atti a lui imputati e di aver scelto il patteggiamento solo per tutelare la propria famiglia.