MACERATA – Continua, senza sosta, l’attività di controllo economico del territorio da parte della Guardia di Finanza di Macerata. Le Fiamme Gialle si sono concentrate sulla merce in vendita presso un esercizio commerciale, dove sono stati individuati circa 5.300 articoli utilizzati per tritare il tabacco o altre sostanze e fertilizzanti utilizzabili anche per la produzione di canapa indiana, privi delle informazioni minime previste dal “Codice del Consumo”, importanti per garantire la tutela della sicurezza e della salute dei consumatori. Gli oggetti sono stati sequestrati.

Durante le verifiche, i militari hanno rinvenuto circa 2.600 articoli per fumatori (tra cui cartine arrotolate senza tabacco e filtri), soggetti ad imposta di consumo, e anche in questo caso confiscati per irregolarità ricadenti nel Testo Unico delle Accise.

Da ultimo è stato scoperto oltre un chilo di infiorescenze di canapa indiana sfuse. Da un successivo esame, le stesse infiorescenze sono risultate positive per la presenza di Thc, principio attivo della sostanza psicotropa prodotta dai fiori di cannabis e dunque sequestrate.

Il titolare è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Macerata, nonché alla locale Camera di Commercio e all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per i provvedimenti di rispettiva competenza sotto il profilo amministrativo.