ANCONA – Dopo l’ansia, il sospiro di sollievo. Gianmarco Tamberi sarà regolarmente presente alle Olimpiadi in programma tra due settimane. Lo ha annunciato lo stesso campione del mondo, olimpico ed europeo di salto in alto. Verosimilmente Gimbo sarà costretto ad annullare gli impegni di avvicinamento a Parigi al fine di sottoporsi ad un percorso riabilitativo.

“Fortunatamente sono state escluse lesioni muscolari, ma la risonanza evidenzia un importante zona edematosa del bicipite femorale probabilmente dovuta ad una piccola lesione miofasciale – ha scritto sui social –. I tempi di recupero dovrebbero essere in teoria piuttosto rapidi ma sicuramente dovrò sottopormi ad una settimana di terapie intensive e allenamenti differenziati. Non sono in pericolo le Olimpiadi come tempi, ma tutte le gare di avvicinamento che mi avrebbero aiutato a raggiungere il miglior stato di forma quel giorno sì”.

E ancora: “Ho sognato un percorso senza problemi e per la prima volta nella mia vita questo stava per accadere, ma ora mi ritrovo sdraiato in un letto con mille dubbi e paure. Solo una cosa mi rimbomba in testa e mi dà la forza: se nessuno ci è mai riuscito prima, ci deve essere un motivo. Nessuno nella storia ha mai coronato il sogno di vincere due medaglie d’oro in questo dannato sport e vi giuro che io, nonostante questo stop, continuerò a fare di tutto per essere il primo nel riuscirci”.

Domani intanto, alle 11, Coni e Regione saluteranno ad Ancona la pattuglia di atleti marchigiani in partenza per la Francia con vista sui Giochi a cinque cerchi.