ANCONA – Un lampo nella notte di Di Massimo non è bastato. La ripresa il Siena con Arras, ma l’Ancona avrebbe meritato più del punto che si intasca al termine del primo posticipo del campionato al Del Conero. I biancorossi hanno gestito la gara, i suoi tempi, ai punti iscrivendo varie possibilità per arrivare al successo finale. Esordio e pari, con sensazione di ampissimi margini di miglioramento per la squadra di Colavitto che avrà molto da dire in questo torneo appena cominciato. Ieri pareggio senza retti nel derby marchigiano tra Recanatese e Vis Pesaro; sconfitta di misura per la Fermana in casa del Fiorenzuola.

Le formazioni

ANCONA (4-3-3): Perrucchini; Mezzoni, Mondonico, De Santis, Martina; Simonetti, Gatto, Paolucci (dal 13′ st D’Eramo); Lombardi (dal 13′ st Moretti), Spagnoli, Di Massimo (dal 39′ st Mattioli). All. Colavitto

SIENA (4-3-1-2): Lanni; Raimo, Crescenzi, Silvestri, Favalli, Disanto; Meli (dal 14′ st Picchi), Leone (41′ st Castorani), Collodel; Belloni; Disanto (dal 41′ st De Paoli), Paloschi (dal 14′ st Arras). All. Pagliuca

Arbitro: Cherchi di Carbonia

Reti: Di Massimo al 11′ st (A); Arras al 21′ st (S)

Note: 3810 spettatori, di cui 2734 biglietti e 1076 abbonamenti

La cronaca

Il Del Conero fa sentire la propri voce sin da subito. Avvio equilibrato in campo. Il primo tiro in porta della gara è di Di Massimo al decimo: dal limite sinistro bloccato da Lanni. Superata la metà del primo tempo, il Siena si fa pericoloso con un colpo di testa di Paloschi parato da Perrucchini. Ancona vicinissima al vantaggio al tramonto del primo tempo: angolo di Paolucci, incornata di Mondonico, ma la palla finisce di un nulla sul fondo. Buoni ritmi, ma all’intervallo il punteggio è ancora fermo sullo 0-0.

Avvio di ripresa e subito ospiti pericolosi: Disanto, sotto misura, di testa a lato. Si salva Perrucchini. L’equilibrio lo spezza Di Massimo: il 10 biancorosso gela Lanni di sinistro, da applausi il filtrante di Paolucci per spedirlo in area avversaria. La replica del Siena é l’intuizione di Pagliuca che richiama Paloschi e inserisce Arras: al minuto 21 la zampata sotto misura su cross dalla sinistra a ristabilire la parità. Alla mezzora sbuffa il Del Conero e schiuma di rabbia l’Ancona che lamenta un evidente tocco di mano in area di Leone, non visto dal direttore di gara. Ripartenza fulminea dell’Ancona al minuto 38: il diagonale di Moretti, innescato da Di Massimo, è troppo largo. Ci crede e ci prova la formazione di Colavitto: Simonetti si mette in proprio, destro che lambisce il palo. Non succede più nulla fino al triplice fischio a cui seguono solo applausi per questa prima Ancona dell’anno.