PESARO – Maxi sequestro della Guardia di Finanza di Pesaro Urbino, tolti dal mercato 13.500 prodotti tra bigiotteria, accessori moda, articoli per la casa e per la persona e mascherine risultati non conformi alle norme del codice del consumo e, dunque, potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori. 

Il controllo è stato effettuato in quattro diversi esercizi commerciali di Fossombrone, Acqualagna e Urbania.

Tutti i prodotti avevano un valore commerciale complessivo pari a circa 6.000 euro. Le Fiamme Gialle hanno segnalato i responsabili alla Camera di Commercio per la definizione delle sanzioni amministrative contestate che prevedono sanzioni pecuniarie anche fino a 25.800 euro.

L’operazione fa seguito a un altro sequestro effettuato durante le Festività natalizie di altri 16.500 prodotti.