FERMO – Macchinari non idonei, assenza dei requisiti minimi di sicurezza e formazione inadeguata dei lavoratori.

I carabinieri della compagnia di Fermo insieme agli uomini del nucleo carabinieri Ispettorato del Lavoro di Ascoli Piceno hanno individuato e denunciato sei imprenditori edili per violazioni delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Irrogate anche sanzioni per oltre 37mila euro.

I militari hanno effettuato verifiche in quattro cantieri edili, procedendo all’identificazione di circa 20 soggetti, di cui quattro stranieri, e su sei veicoli di varia tipologia. Le verifiche si sono concentrate, in particolare, all’interno di un cantiere allestito a Porto San Giorgio in cui i militari dell’Arma, insieme agli Ispettori del Lavoro di Ascoli, hanno accertato importanti violazioni delle normative relative alla sicurezza.