BOLOGNA – Condanna all’ ergastolo per Giovanni Padovani, l’ex calciatore senigalliese di 28 anni che il 23 agosto del 2022 uccise a Bologna l’ex fidanzata Alessandra Matteuzzi, 56 anni, sotto l’abitazione di lei.

Lo ha stabilito la Corte d’Assise di Bologna, presieduta dal giudice Domenico Pasquariello, dopo due ore di camera di consiglio. Alessandra Matteuzzi venne uccisa a calci, pugni, martellate e infine colpita con una panchina. Confermate per l’ex calciatore le aggravanti dello stalking, del vincolo del legame affettivo, dei motivi abietti e della premeditazione, come chiesto dalla Procura. In aula c’era anche il sindaco, Matteo Lepore.