Dal monitoraggio settimanale della cabina di coordinamento al ministero della sanità emerge che le Marche sono a rischio moderato: l’Istituto superiore della sanità inserisce la regione fra le otto che non hanno più un basso impatto dei contagi Covid, con 168 casi segnalati nella settimana che si è chiusa giovedì e la presenza di focolai di variante Delta dopo le feste in spiaggia a San Benedetto del Tronto. Sotto controllo invece l’indice di contagio a 0,44.  

Nelle ultime 24 ore sono stati scoperti 35 nuovi positivi emersi dai 646 tamponi molecolari effettuati con un rapporto positivi/testati del 5,4%. Otto casi sono invece emersi dai 589 antigenici rapidi (1%). Come vediamo in grafica, il maggior numero di casi emerge dalle province di Ancona e Ascoli Piceno.

La situazione è stabile negli ospedali marchigiani: ci sono 10 ricoverati, di cui 2 in terapia intensiva all’ospedale di Pesaro. Nessun decesso è stato registrato nelle ultime 24 ore, stando al report giornaliero del Servizio Salute della Regione Marche: il bilancio è fermo da una settimana a 3038 vittime dall’inizio dell’emergenza sanitaria in regione.