VALLEFOGLIA – Violenta esplosione in via Apsella 40 a Vallefoglia. Un uomo ha perso entrambe le mani ed è stato portato in eliambulanza all’ospedale di Torrette di Ancona.

Secondo le prime informazioni, il rumeno di 38 anni, solo in casa, avrebbe maneggiato un ordigno che è esploso mutilandolo e distruggendo i muri della stanza. Sul posto, oltre ai sanitari, anche i vigili del fuoco e i carabinieri.

Sul posto anche gli artificieri per verificare quanto accaduto e bonificare l’area prima dell’ingresso dei carabinieri che dovranno chiarire le cause di quanto accaduto. Secondo i vigili del fuoco non si tratterebbe infatti di una fuga di gas perché l’esplosione avrebbe fatto detonare l’intero piano e non una singola stanza. L’uomo ha preso molto sangue ed è in pericolo di vita.