ANCONA – Il decreto sostegni bis e gli interventi a favore delle palestre saranno al centro dell’incontro in programma martedì 11 maggio tra il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali.

Un incontro fortemente voluto dall’Associazione Fitness Marche che raggruppa al suo interno circa 70 società proprietarie di palestre e che torna a chiedere risposte adeguate per il settore e modifiche al decreto per avere migliori condizioni in vista della riapertura del prossimo 1 giugno.

Oltre al problema della mancanza di ristori adeguati e conseguentemente di liquidità l’Afm punta il dito contro i voucher, inseriti tra le modalità previste per il recupero dell’abbonamento non goduto e da usare fino a sei mesi dopo la fine dello stato di emergenza, al momento fissata al 31 luglio 2021. Una soluzione che di fatto non permetterebbe alle società di avere nuovi incassi e di far fronte alle spese di gestione nei mesi successivi alla riapertura oltre a rispondere alle eventuali richieste di rimborso degli abbonamenti da parte dei clienti.

Tra le richieste da discutere domani anche la proroga del preammortamento dei finanziamenti presi per il rilancio e la possibilità di prevedere l’utilizzo delle docce al momento non compresa nelle linee guida uscite lo scorso 8 maggio.