ANCONA – Prima si ferma con l’auto a un controllo di polizia in zona Baraccola di Ancona, ma poi scappa ad alta velocità sull’Asse Nord Sud prima di essere bloccato e denunciato dagli agenti.

E’ accaduto intorno alle 5.30: gli agenti si sono trovati ad inseguire il veicolo con alla guida un 33enne di origine peruviana poi sorpreso anche con un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge (1,15 g/l). Durante un normale servizio di pattugliamento del territorio, gli agenti hanno fermato in via Albertini l’auto condotta dal 33enne, con precedenti di polizia.

Inizialmente il soggetto si è fermato ma poi, alla richiesta di esibire un documento di identità e la patente, l’uomo è scappato, inseguito dalla pattuglia che gli ha intimato di arrestare la corsa, utilizzando i dispositivi luminosi e sirene, e ordinato l’alt con il megafono veicolare. Incurante degli ordini, l’auto condotta dal 33enne ha proseguito la corsa notturna ad alta velocità, imboccando l’Asse Sud – Nord e poi uscendo a Tavernelle.

Poco dopo la vettura è stata bloccata da veicoli della polizia in ogni direzione, ed è stata costretta a fermarsi. L’uomo è sceso e ha iniziato a inveire contro gli operatori, motivando la sua fuga per il fatto di essersi spaventato. Visto il suo stato psicofisico alterato, è stato sottoposto ad alcoltest, risultato superiore ai limiti di legge. Per questi motivi, la polizia ha ritirato la patente al 33enne e lo ha denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, guida sotto l’influenza dell’alcol e violazioni amministrative al Codice della Strada.