ANCONA – “Non vogliamo essere corresponsabili di questo enorme inganno che la destra ha ordito ai danni della comunità marchigiana con il Piano sociosanitario regionale 2023-2025: il ‘Piano dell’inganno’ che illude i pazienti e i cittadini marchigiani. Siamo usciti dall’aula lasciando che questa maggioranza, sempre più distante e isolata dai reali bisogni dei cittadini, resti sola anche al momento di votare questo atto irricevibile, sbagliato e inemendabile”.

È questa la decisione annunciata dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle al termine del dibattito in Consiglio regionale sul Piano sociosanitario regionale 2023-2025. Posizione seguita anche dal gruppo Misto.