Questa notte i pescherecci non usciranno in mare. E sarà così tutta la settimana. Questa la decisione presa durante un’assemblea avvenuta a Civitanova Marche e che ha riunito diversi rappresentanti delle marinerie italiane. 

E’ dunque sciopero generale per tutti: “Il caro gasolio non permette più di sostenere l’attività di pesca – si legge in una nota – e il comparto ha deciso di fermarsi. Tutti i pescherecci di San Benedetto del Tronto, Civitanova  Marche, Ancona, Fano e Pesaro hanno aderito compatti all’iniziativa.

Martedì andranno negli uffici  delle Capitanerie di Porto per consegnare i documenti delle imbarcazioni senza sbarcare i marinai  (un gesto che gli armatori hanno deciso per non far perdere lo stipendio ai dipendenti, senza perdere  le giornate di pesca). 

Mercoledì le associazioni di categoria saranno a Roma.