MELBOURNE – Jannik Sinner è nella storia: il tennista altotesino conquista l’Australian Open in una partita epica, una rimonta da 0-2 a 3-2, e riporta l’Italia in trionfo in un torneo del Grande Slam 48 anni dopo Adriano Panatta.

E in questa impresa c’è anche un po’ di Marche, grazie a Coach Simone Vagnozzi, 40 anni, ascolano doc, che ha contribuito alla crescita del giovane tennista.

Quell’abbraccio tra i due subito dopo la vittoria ha commosso tutti, un abbraccio che resterà nella storia, come questa impresa.