ANCONA – Controlli sul pescato: sanzioni e sequestro in un ristorante, è in sintesi quanto emerge da una vasta attività di controllo sulla filiera della pesca è stata condotta dai comandi della Guardia Costiera delle Marche lungo la costa da Gabicce fino a San Benedetto del Tronto.

In particolare, i militari hanno effettuato in totale 56 ispezioni su pescherecci, sia in mare che durante lo sbarco; pescherie, ristoranti, venditori ambulanti, Grande Distribuzione Organizzata e piattaforme logistiche. Sono scattate 18 sanzioni per un valore di quasi 24 mila euro. Sono stati 15 invece i sequestri di prodotto ittico di diversa tipologia e specie, per un totale che supera i 150 chili. Inoltre, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria i titolari di due esercizi commerciali per frode in commercio e detenzione di prodotto ittico in cattivo stato di conservazione.

Tra le operazioni l’ispezione di un ristorante nel comune di Ancona, dove è stato trovato un carico di pesce da 30 chili pronto per essere servito alla clientela, ma privo di qualsiasi documentazione che ne attestasse la provenienza. Per questo motivo si è proceduto al sequestro immediato del pescato.