“Vi guidi il senso dell’onore, cioè la fedeltà a voi stessi e continuate a battervi, ad intraprendere anche quando sembra non esserci speranza, a perseverare anche se vi sembra di non riuscire, per dare un senso compiuto alla vita vostra e di tutti”. E’ l’augurio del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Marco Ugo Filisetti agli studenti dell’ultimo anno del percorso scolastico in vista dell’esame di Stato della maturità.

Con l’esame di maturità, scrive Filisetti, “si chiude una fase della vostra vita, quella vissuta nell’ambito di una ‘comunità totale’ che stabiliva per voi cosa fare, quando, come, con chi: un’esperienza tipica della vostra età , sostanzialmente comune a tutti i sistemi educativi, seppur con caratteristiche, modalità diverse a seconda delle latitudini, dei tempi e delle culture”; e “rappresenta uno degli eventi decisivi ed emozionanti per la vita di ogni giovane: il rito della partenza da quella comunità, rito nel quale occorre dimostrare di essere pronti a prender nelle vostre mani la barra del timone della vostra vita, per condurla all’approdo a cui siete chiamati, nel quale occorre dimostrare di aver fatto propria la pietra da portate al “cantiere” nel quale è parte il destino di ciascuno”.

“È una prova – prosegue – che richiede l’impegno dovuto dalla consapevolezza che si è chiamati a compiere un ‘sacrificio’. “Non dubitate del vostro impegno ricordando quello anche maggiore di chi vi ha preceduto. – afferma il direttore dell’Usr Marche – Vi guidi il senso dell’onore, cioè la fedeltà a voi stessi e continuate a battervi, ad intraprendere anche quando sembra non esserci speranza, a perseverare anche se vi sembra di non riuscire, per dare un senso compiuto alla Vita vostra e di tutti. In bocca al lupo”.