Il 21 agosto scorso, alla guida della propria auto, dopo essere passato con il rosso aveva svoltato a sinistra travolgendo uno scooter condotto da un 17enne, rimasto ferito, in via Umberto, I a Porto Sant’Elpidio (Fermo).

A conclusione di serrate indagini i carabinieri del Norm della Compagnia di fermo hanno individuato e denunciato alla Procura un 37enne, residente in provincia di Fermo, per i reati di fuga ed omissione di soccorso; al conducente dell’auto è stata anche applicata una sanzione amministrativa per il passaggio con il rosso e ritirata la patente di guida per la successiva sospensione.


    Mentre percorreva quella via con direzione di marcia sud-nord, il 27enne era stato investito da un’auto che procedeva in direzione opposta e che stava svoltando in via Pesaro dopo essere passata con il rosso. Dopo l’urto l’autovettura aveva proseguito la marcia dileguandosi; il ragazzino era poi andato ad urtare contro un’altra auto, ferma al semaforo, prima di cadere rovinosamente a terra. I carabinieri hanno raccolto subito elementi per individuare modello e colore dell’auto.
    Nonostante i pochi elementi forniti da testimoni oculari e l’assenza di telecamere in zona, i militari sono riusciti a risalire all’auto pirata e a suo conducente tramite impianti di videosorveglianza in altre parti della città. Rintracciata l’auto, che sulla fiancata destra presentava danni compatibili con la dinamica dell’impatto con lo scooter, i militari hanno poi fatto visita al proprietario che, vistosi scoperto, ha confessato tutto.