FALCONARA – Aperta un’inchiesta e iscritti due indagati per la morte di Lauro Mancini, l’armatore di Ancona rimasto intrappolato nella vongolara “Emilia” che si è  ribaltata nello specchio di mare antistante Falconara. Si tratta del fratello della vittima, Massimiliano Mancini difeso dall’avvocato Michele Di Ruggero – e del comandante Fabrizio Trinchera, seguito dall’avvocato Corrado Canafoglia. Un atto dovuto nell’indagine condotta dal pm. Il recupero dell’imbarcazione è fissato per sabato mattina, mentre domani (venerdì) alle 9 si svolgerà la cerimonia funebre nella chiesa del Santissimo Crocifisso, al rione Archi di Ancona, la casa di sempre di Mancini e di tanti altri pescatori.