Rinascono tre storici immobili di proprietà dell'Università di Macerata, dopo il sisma del 2016: i Palazzi Ugolini e Ciccolini, parzialmente inagibili, e quello di via Crescimbeni 20, totalmente interdetto. Cantieri della durata tra 2 e 3 anni.