PESARO – Sopralluogo, questa mattina, del neo direttore generale Alberto Carelli nei cantieri in corso all’ospedale San Salvatore di Pesaro. Un investimento complessivo di oltre cinque milioni e ottocento mila euro per lavori di adeguamento e per l’installazione dei nuovi macchinari acquistati con i fondi Pnrr.

“La Regione ha stanziato i fondi per i lavori strutturali di diverse aree del reparto di Diagnostica per accogliere la nuova Tac e la nuova risonanza – ha spiegato il dg subentrato a Nadia Storti, da inizio maggio in pensione – per un importo complessivo di circa un milione di euro, 700mila euro per la risonanza, 65mila euro per i lavori dei locali per la nuova Tac. A brevissimo poi partiranno i lavori anche all’Emodinamica, per l’installazione dei due nuovi angiografi. La nuova Tac Pesaro, valore 475mila euro, 910mila euro per la nuova risonanza e i tre sistemi polifunzionali per la radiologia (installati due a Pesaro e uno a Fano) per un importo di 658mila euro fondi Pnrr e fondi regionali”.

Infine il direttore ha visitato anche le sale dove verranno posizionati i due nuovi angiografi, per il reparto di Emodinamica. Un acquisto di 917mila euro, con i lavori di adeguamento di 150mila euro. “Un lavoro di ammodernamento tecnologico importante – conclude – per favorire tempestività ed efficacia nei percorsi di cura e per mettere a disposizione di professionisti e pazienti le migliori tecnologie”.