ANCONA – Il conteggio era arrivato a 50. Tanti i giorni dall’ultima vittoria dell’Ancona Matelica in campionato. E quale miglior occasione per riassaporare quel sapore dolce, dolcissimo, dei tre punti con una rimonta esaltante al Del Conero contro il Siena. E’ il successo di Delcarro, doppietta determinante, ma anche quello di Colavitto che azzecca i cambi e svolta l’inerzia del match. Sempre nel finale gioisce anche la Vis Pesaro in casa contro l’Olbia. Mentre la Fermana nulla può in casa della Reggiana.

I risultati

VIS PESARO – OLBIA 1-0 Cannavo’ al 37′ st

ANCONA MATELICA – SIENA 3-2 Rolfini al 24′ st, Delcarro al 32′ e al 50′ st (AM); Karlsson al 10′ pt, Bani al 12′ st (S)

REGGIANA – FERMANA 2-1 Lanini al 10′ pt, Libutti al 43′ pt (R); Nepi al 33′ pt (F)

Le formazioni

Colavitto conferma l’undici schierato domenica scorsa a Gubbio. In attacco fiducia ancora a Faggioli. Capitano Iotti. Tra i toscani solo panchina per Paloschi.

ANCONA MATELICA (4-3-3): Avella; Noce (dal 15′ st Tofanari), Masetti, Iotti, Maurizii (dal 38′ st Di Renzo); D’Eramo (dal 15′ st Delcarro), Gasperi (dal 15′ st Bianconi), Iannoni; Rolfini, Faggioli (dal 15′ st Moretti), Sereni. All. Colavitto

SIENA (4-3-3): Lanini; Milesi, Terzi, Terigi, Favalli (dal 1′ st Farcas); Bani, Pezzella, Acquadro; Disanto (dal 26′ st Marcellusi), Karlsson, Guberti (dal 26′ st Paloschi). All. Maddaloni

Arbitro: Maggio di Lodi

Reti: Rolfini dal 24′ st, Delcarro al 32′ e al 50′ st (AM); Karlsson al 10′ pt, Bani al 12′ st (S)

Note: 1891 spettatori, incasso 17302 euro

La cronaca

Subito Ancona Matelica: Rolfini per Sereni chiuso in angolo dall’opposizione della difesa del Siena. Ma dopo dieci minuti sono gli ospiti ad andare in vantaggio: Karlsson pescato in area controlla e con un pò di spazio a disposizione fulmina Avella. La risposta biancorossa è in un’incornata perentoria di Iannoni su azione d’angolo, ma la palla si stampa sulla traversa. Al 40′ mischia in area, ancora una volta il Siena alza il muro a protezione della propria porta e per l’Ancona Matelica non c’è spazio.

Una punizione di Pezzella in avvio di ripresa non sorprende Avella che interviene in due tempi. Al 10′ botta da fuori del neo entrato Farcas, ma ancora Avella è bravo a respingere. Il raddoppio è nell’aria e infatti arriva al minuto 12 con Bani che riceve da sinistra, tutto solo può controllare e mettere in rete. Colavitto allora ribalta i suoi come un calzino. Inserisce tutti insieme Bianconi, Tofanari, Delcarro e Moretti, si risistema col 3-4-3. Ma è la squadra di Maddaloni ad andare un passo dal tris: Avella è provvidenziale su Karlsson. Segnali di vita dall’Ancona Matelica al 22′ con un destro di contro balzo di Moretti, Lanini serra i guantoni. Splendida invece è la torsione aerea di Rolfini che raccoglie un cross di Sereni e non lascia scampo al portiere del Siena, segnando il suo gol numero otto. La partita è riaperta, il Del Conero ritrova energie. Delcarro, già elettrico al suo ingresso le assorbe tutte, ci mette la testa e riporta il risultato in equilibrio due minuti dopo la mezzora, su sponda al bacio di Moretti. Adesso è una bolgia. Avella si esalta e compie due miracoli consecutivi su Karlsson e Marcellusi. Delcarro ha ancora la batteria carica ed è lui, all’ultimo respiro del match a regalare la vittoria all’Ancona Matelica sugli sviluppi del corner che era della speranza ed è diventato della gioia irrefrenabile. Vittoria del cuore per l’Ancona Matelica che mette fine a un lungo periodo: 50 giorni dopo ecco la festa e i tre punti.