25 Aprile, mobilitazione e firme per spingere Filisetti a dimettersi.

I movimenti legati alla scuola marchigiana dicono basta: “Filisetti deve andarsene”. Dopo la lettera inviata alle più alte cariche dello Stato la scorsa settimana contro l’operato del provveditore delle Marche, scattano una raccolta firme e una manifestazione. Ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso, la pubblicazione del messaggio di Filisetti agli studenti per le celebrazioni del 25 Aprile giudicato offensivo nei confronti della memoria partigiana a seguito della frase “tutti i morti sono uguali”

Lo slogan dell’iniziativa contro il provveditore delle Marche è accompagnato dalla formale richiesta di dimissioni da parte dello stesso Filisetti. L’iniziativa, organizzata dal ‘Coordinamento Studenti’ e dal gruppo ‘StopDad – Ancona’, si svolgerà domani mattina alle ore 10 proprio davanti alla sede dell’Ufficio Scolastico Regionale. E’ previsto un presidio del Coordinamento che si svolgerà presso la sede del provveditore delle Marche, si trova proprio in via XXV Aprile ad Ancona.