Molotov lasciata davanti alla sede Cgil di Jesi: era innescata. Un passante si accorge e salva i dipendenti.

La bomba rudimentale era stata piazzata davanti alla sede Sindacale in via Colocci ed è stata notata stamattina, attorno alle 8.30, da un passante. Ad attirare la sua attenzione il fatto che dalla bottiglia uscisse del fumo.

L’uomo è intervenuto rimuovendo pare lo stoppino collegato alla bottiglia con all’interno il liquido infiammabile. Dentro la sede i dipendenti della Cgil locale non si erano accorti di nulla.

I danni sono fortunatamente limitati, ma il gesto, che si inserisce sulla scia delle rappresaglie contro il Sindacato iniziate sabato con l’assalto alla sede della Cgil nazionale, resta gravissimo, in vista del via all’obbligo del green pass nei luoghi di lavoro che scatterà il 15 ottobre.

Sul posto la polizia e la scientifica per i rilievi. 

(foto cor. adr.)