SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ in carcere con l’accusa di tentato omicidio un 27enne di Ascoli Piceno ritenuto responsabile dell’accoltellamento avvenuto ieri pomeriggio a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).

Vittima un 33enne macedone raggiunto da due coltellate al volto e al collo; l’uomo è ricoverato all’ospedale regionale di Torrette ad Ancona in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita.

Sono state le sue indicazioni subito dopo l’aggressione a permettere ai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Ascoli e ai colleghi della compagnia di San Benedetto di indirizzare le indagini verso il 25enne che dopo il fatto ha fatto rientro nel capoluogo piceno, dove i militari già nella serata di ieri lo hanno individuato e arrestato. Per disposizione della Procura di Ascoli il 25enne è stato rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto con l’accusa di tentato omicidio con l’aggravante dei futili motivi. All’origine della lite ci sarebbe una controversia fra i due di natura economica.