Il tribunale di Grenoble ha condannato il 21enne di Fermo Sohaib Teima a sei mesi di carcere e dieci anni di divieto di ingresso in Francia per violenza domestica e minacce.

Il giovane di Fermo è sospettato dell’omicidio della compagna Auriane Nathalie Laisne, 22enne di Lione, trovata morta il 5 aprile scorso a La Salle. La giovane nel dicembre 2023 aveva denunciato Sohaib per violenze e percosse, da qui il procedimento avvenuto oltralpe.

Dopo il processo, il ragazzo è tornato in carcere, mentre il suo difensore francese ha già annunciato ricorso in appello. Ancora da chiarire se Sohaib Teima dovrà scontare la pena in Francia e quando potrà essere estradato in Italia, come richiesto dalla Procura di Aosta. In Italia lo attende il processo per l’omicidio della compagna Auriane Nathalie Laisne per cui è gravemente indiziato.