Se la ricostruzione, a cinque anni dalla prima scossa di agosto, sta partendo, vengono al pettine i nodi delle macerie degli edifici privati da demolire. Si stimano più di 4 milioni di tonnellate da gestire. Specie nel maceratese, i siti di deposito e di lavorazione sono vicini alla saturazione. Nel video l’intervista con l’assessore alla ricostruzione delle Marche Guido Castelli.