Il Tar delle Marche fanalino di coda in Italia per i ricorsi arretrati anche di 10 anni precedendo i tribunali della stessa capitale nonché di regioni popolose come la Lombardia, la Sicilia e la Campania. È quanto emerge nell'arco dell'Inaugurazione dell'anno giudiziario 2022 del tribunale amministrativo regionale.

In particolare il dato non è preoccupante in termini di valori assoluti quanto per la sua risalenza nel tempo. La percentuale di ricorsi ultradecennali nelle Marche è pari è carica il 27% del totale, gli ultraquinquennali invece sono il 52%.