I lavoratori delle aziende concessionarie di Energia Elettrica,GAS ed Igiene Ambientale in piazza del papa ad Ancona per la mobilitazione nazionale contro l’ art.117 del Codice degli Appalti che obbliga a esternalizzare l’ 80% di tutte le attività oggetto di concessione.
Una norma temuta perché mette in discussione oltre 300mila posti di lavoro in Italia e 5mila solo nelle Marche, in un periodo segnato dalla crisi economica scatenata dalla pandemia.