Dimissioni “di massa” e sfiducia al sindaco Sandro Sborgia: entra in crisi il governo della città di Camerino con l’iniziativa di sette consiglieri dei gruppi  consiliari “Radici al Futuro” e “Per Camerino”