Fienili invasi dall'acqua, attrezzature distrutte, campi completamente allagati. L'alluvione dello scorso 15 settembre ha messo in difficoltà anche molte aziende agricole e zootecniche del pesarese, difficile anche recuperare fieno e mangimi per sfamare gli animali e così si correi ai ripari: nei giorni scorsi circa 150 quintali di fieno sono stati consegnatia due aziende agricole di Cantiano e di Fabriano. Un'iniziativa di Coldiretti e Consorzi Agrari d’Italia.

Ma la preoccupazione ora è anche per i danni, ancora non visibili, procurati a campi e coltivazioni