"Un passo in avanti" così definisce Lorenzo Fiordelmondo, primo cittadino di Jesi,  l'approvazione della variante definitiva da parte della giunta comunale, un atto che permette di modificare la destinazione d'uso della zona dell'attuale Interporto, ben 66.250 mq di superficie, trasformandola in area produttiva e garantendo così ad amazon la possibilità di installare il proprio nuovo polo logistico.

Già ieri era arrrivato il provvedimento del TAR che rigettava il ricorso promosso contro tale variante, ritenuto inammissibile. E oggi, dopo aver dato soluzione a diverse osservazioni tecniche, è arrivata l'approvazione da parte della giunta, con la speranza di aprire il cantiere già entro l'inizio del prossimo anno. Questo, spiega il sindaco, è l'ultimo tassello che ripassa la palla ad Amazon e al suo contractor, la scannel, che più volte nei mesi scorsi ha visitato il sito di Jesi.