Tra chi ancora la porta, chi la indossa solo a metà e chi invece se ne va in giro a viso scoperto, il via libera che toglie l’obbligo della mascherina all’aperto da lunedì 28 giugno non ha avuto unanime accoglienza.
Di certo contribuisce l’obbligo di continuare a indossarne una nei luoghi chiusi e anche all’aperto se non è possibile mantenere il distanziamento o in caso di assembramenti. Di fatto bisognerà continuare a uscire di casa avendo sempre cura di portare una mascherina con sé. Ma forse abbandonare l’utilizzo di un oggetto che da più di un anno a questa parte è diventato uno dei principali strumenti di protezione contro il contagio da covid19, che di fatto ancora non si è azzerato, non è così semplice e anche la variante psicologica influisce.