Sfrutta lavoratori in nero o irregolari pagandoli anche il 40% in meno di quanto previsto dal contratto collettivo. Scattano le manette per un imprenditore arrestato per "caporalato" dai finanzieri di Camerino su ordine del gip di Macerata. Nei confronti dell'imprenditore, finito agli arresti domiciliari, è stato eseguito anche il decreto di amministrazione giudiziaria dell'azienda.