Se non verrà trovata in tempo una soluzione, i marchigiani dovranno accontentarsi delle attuali punte di giallo, ma rischiano di perdere il clou della fioritura di Castelluccio se l’intenzione è salire alla piana nei week end del 3 e 4 e 10 e 11 luglio. Al momento infatti il piano della prefettura di Perugia prevede la chiusura dei varchi sia da Arquata del Tronto che da Castelsantangelo sul Nera, per il problema che si verifica ogni anno di parcheggi e traffico. Lasciando così le attività economiche già gravate da sisma e Covid senza quel passaggio di visitatori che crea economia anche nelle Marche. Fa sapere l’assessore regionale alla protezione civile delle Marche Stefano Aguzzi “La nostra proposta era quella di creare un punto di coordinamento tra le Protezioni Civili di Marche e Umbria e le varie forze dell’ordine, che definisse lo scorrimento del traffico in alto e prevedesse a valle dei posti di blocco, da attivare all’occorrenza e per un periodo limitato di tempo, per scaglionare il traffico in accesso e farlo fluire a poco a poco.In un momento di ripresa economica, più che mai occorre incoraggiare i flussi turistici e non ostacolarli”. Da quest’anno il flusso sarà dunque regolato attraverso un sistema di prenotazione. Nei fine settimana del 3 e 4 e 10 e 11 luglio il servizio è attivo in via sperimentale. In queste giornate, in cui si prevede maggior affluenza, è possibile raggiungere i Piani solo prenotandosi attraverso la piattaforma di www.parchiaperti.it e utilizzare i parcheggi individuati nel territorio del comune di Norcia. Da qui si può usufruire del servizio navetta (a pagamento) attivato dalla Regione Umbria. In queste date c’è divieto di transito e sosta sia nella Piana sia lungo tutte le arterie che vi affluiscono dai versanti umbro-marchigiani. Dal lunedì al venerdì, l’accesso alla Piana di Castelluccio è libero, anche dal versante marchigiano, senza possibilità di sosta per tutti gli autoveicoli, sia auto sia camper. Per residenti, esercenti di attività economiche locali, ospiti di attività ricettive, persone con disabilità, bici, moto e pullman turistici, l’accesso alla Piana e all’abitato di Castelluccio, è libero da tutti i versanti e per tutti i giorni della settimana. Punta ad una soluzione in extremis il sindaco di Norcia, Alemanno.