Trovare soluzioni concrete per la crisi idrica che riguarda anche le Marche tra un assetto orografico che è cambiato dopo le scosse di terremoto del 2016, la perdite delle acque,  le precipitazioni che si alternano tra lunghi periodi di secca e fenomeni estremi, come le alluvioni. Il punto durante il forum organizzato a Loreto dal gruppo consiliare Ud Popolari Marche -Liste Civiche e che ha coinvolto gli enti locali, gli aato, le università e le associazioni di categoria. Un convegno che vuole essere un campanello d’allarme tra i tanti per la nostra regione, dice il presidente del consiglio regionale Dino Latini.